28 Maggio 2019

I LOVE ME - Evento Finale

Posted in News

Lunedì 27 maggio 2019 nella sala meeting del Barton Park colma di ragazzi, insegnanti e persone interessate alla tematica si è tenuto l’evento conclusivo del progetto "I LOVE ME: I'm alchol, smoke und drug free". 
Promotrici di tale attività sono state le associazioni onlus “A.R.ONC.” (Amici della Radioterapia Oncologica), “Giacomo Sintini” e “SOStare Insieme”, che grazie al sostegno della Fondazione della Cassa di Risparmio di Perugia hanno potuto effettuare un intenso e significativo ciclo di incontri nelle scuole riguardo la promozione della salute dei bambini e ragazzi, e l’adozione di sani stili di vita, che tengano lontani alcol, fumo e droga.
Ha aperto l’evento Manlio Bartolini, presidente di A.R.ONC. con un caloroso saluto ai partecipanti, ed il ringraziamento a tutti coloro che si sono adoperati per le attività svolte, in particolare alla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia per il fondamentale sostegno concesso. 
La parola è passata quindi al dott. Nicola Gustinelli, psicologo-psicoterapeuta che ha curato l’organizzazione e l’attuazione del progetto, coadiuvato dai medici specializzandi del reparto di Radioterapia Oncologica (ospedale Silvestrini di Perugia). Importanti sono i dati delle attività svolte: sono stati effettuati incontri con oltre 1.500 ragazzi, dalle scuole primarie alle scuole secondarie di secondo livello, coinvolgendo oltre 60 classi di 12 scuole. Hanno inoltre partecipato alla formazione (volta alla prosecuzione delle attività) circa 50 insegnanti, e sono stati realizzati incontri con i genitori in quasi tutte le scuole coinvolte.
Particolarmente intenso è stato l’intervento del pallavolista Giacomo Sintini, che in modo appassionato ha raccontato ai ragazzi la sua storia personale prima di sportivo, poi di malato oncologico e di persona che ha potuto affrontare le cure,  sconfiggere il tumore, e tornare a giocare e vincere. Tutto questo grazie alla adozione da sempre di uno stile di vita sano, che ha permesso al suo corpo di essere pronto e reagire nel modo migliore nel momento della difficoltà inattesa ed imprevedibile. Ha concluso Sintini il suo intenso intervento sollecitando i ragazzi: «i problemi, le malattie sono già forti da lodo, non diamogli vantaggi che non gli servono. Quindi non fumate, non bevete, mangiate bene e fate attività fisica: questa cosa vi servirà per tutta la vita».
Segue quindi Federico Carli, molto popolare tra i più giovani con il nome di Carletto Life, giovane influencer umbro con quasi 100.000 follower su Instagram. Intervento incentrato sulla sua storia personale, ed in particolare i valori della vita semplice tramessi alla sua famiglia, come veri esempi da emulare, e sulla testimonianza del grande dolore per la morte di un parente caro a causa della droga. Invita quindi tutti i ragazzi alla scelta di uno stile di vita responsabile, stando sempre particolarmente attenti ai cattivi esempi.
Interviene il dott. Luigi Repace, presidente Comitato Reg. Umbria F.I.G.C. promuovendo l’importanza dell’attività fisica, dello sport come alternativa agli stili di vita sbagliati, e sottolineando che «anche se è difficile, è importante poter dire di no quando il gruppo ci spinge sulla cattiva strada».
Per la Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia era presente il prof. Fausto Santeusanio, che ha evidenziato quanto il progetto (riguardante la salute pubblica) sia stato ben articolato nelle varie fasi, coinvolgimento degli studenti, genitori ed insegnati; ha dichiarato che la Fondazione è particolarmente sensibile ai problemi di ordine sociale, e lo sarà di certo anche nel futuro. Ha concluso infine l’intervento sollecitando direttamente la platea di giovani, anche in qualità di medico, ai quali ha esortato di «essere di esempio, testimoni con i vostri compagni, per sensibilizzare gli altri in modo che la vostra nuova generazione possa essere migliore di quelle che via hanno preceduto».
L’organizzazione esprime quindi un ringraziamento alla prof.ssa Tiziana Guerrini, insegnate coordinatrice dell’Istituto Volta (la cui dirigente prof.ssa Rita Coccia, e quindi la scuola stessa, ha aderito in modo particolarmente attivo alla proposta), che ha supportato il progetto costituendo una rete di rapporti con molte delle scuole coinvolte. A sua volta la professoressa ha voluto ringraziare per aver portato un messaggio di conoscenza e di consapevolezza ai ragazzi delle scuole, non solo come insegnante, ma anche come mamma.
L’evento si conclude con l’intervento  la professoressa Cynthia Aristei, direttore del reparto di Radioterapia Oncologica (ospedale Silvestrini di Perugia) e presidente del Comitato Scientifico di A.R.ONC., ringraziando singolarmente tutti quanti hanno collaborato e permesso la realizzazione dell’intero progetto e dell’evento odierno. Invitando quindi i ragazzi a cercare di unirsi e cercare di fare gruppo in modo diverso rispetto a chi invece propone stili di vita sbagliati, auspica che il progetto possa continuare ed estendersi ad altri giovani, e ragazzi possano quindi affiancarci nell’opera di diffusione e sensibilizzazione del messaggio di «essere liberi da alcol, fumo e droga».
Sono stati quindi consegnati ad ogni scuola un quadro con il logo "I LOVE ME: I'm alchol, smoke und drug free" e lo slogan “Prenditi cura dei tuoi sogni, proteggi la tua vita e vivila fino in fondo”, ed effettuata la proiezione dei lavori elaborati e prodotti da parte dei ragazzi coinvolti.
 
Le associazioni onlus 
Aronc, Giacomo Sintini e SOStare
 

pastedGraphic.png

 

Associazione Jack Sintini
ASSOCIAZIONE GIACOMO SINTINI A.P.S.
Corso Cavour, 66 - 06121 Perugia (Pg) Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Tel. 342.7689719 - C.F. 94141350549